News

Sala gremita per l’evento sulla storia giudiziaria di Porto Marghera

Ieri sera grande successo per l’evento organizzato dalla Cooperativa Sociale Gea in collaborazione con Centro Candiani, Ordine Avvocati, Camera Penale veneziana e con il patrocinio del Comitato per il Centenario di Marghera.

Sala del Candiani – al quarto piano – gremitissima e con persone in piedi. Oltre 200 presenti per un evento che dimostra il grandissimo interesse che la storia giudiziaria di Porto Marghera suscita nella cittadinanza.

Marco Borghi, direttore di Iveser ha illustrato i materiali fondamentali del maxi processo CVM e non solo, custoditi nell’archivio dell’associazione.

L’avvocato Annamaria Marin, presidente della Camera Penale, ha spiegato la posizione delle parti civili e della pubblica accusa nel maxi processo mentre l’avvocato penalista Marco Vassallo ha presentato la posizione delle difese degli imputati.
L’avvocato Giorgia Masello è entrata nel vivo degli aspetti teorici. È intervenuto anche Beppe Gioia per commentare il ruolo stimolante dei media. Vivace anche il confronto con il pubblico composto non solo da avvocati ma anche da tanti cittadini dalle diverse competenze e forse animati da una unica grande passione per la nostra città. Grazie a Giuseppe Saccà per il saluto dato a nome del Comitato del Centenario e a Lucio Schiavon per la proiezione del cortometraggio animato El Mostro (prodotto da studio Liz).

Grazie da parte nostra a tutti i relatori ed ai partecipanti.

L’evento ha voluto contribuire all’elaborazione di un concetto di Giustizia che riguarda la consapevolezza collettiva ben al di là delle vicende giudiziarie che meritano il rispetto delle regole proprie del processo penale. Un percorso di ricerca, condivisione ed elaborazione mai concluso ed in cui la lezione del passato serve per il presente e il futuro

Condividi su
FacebookTwitterGoogle+Email
No Comments

Lascia un commento